differenziata_porta_porta1

La raccolta differenziata porta a porta (talvolta abbreviata in PaP) è una modalità di gestione dei rifiuti che prevede il periodico ritiro presso il domicilio dei cittadini dei rifiuti urbani prodotti dagli stessi. Vengono generalmente ritirati i diversi tipi di rifiuti (rifiuto umido organico destinato al compostaggio, vetro-alluminio, carta-cartone, plastica, secco non riciclabile; – vedi anche l’opuscolo “Dove lo butto?”) in giorni e contenitori diversi. Un aspetto importante del sistema risiede nella collaborazione da parte dei cittadini. Quanto più alta è la coscienza civica tanto più il metodo garantisce ottimi risultati e contribuisce ad aumentare la percentuale di raccolta differenziata.

Nel 2014, ben 1.327 comuni italiani (sopra e sotto i 10.000 abitanti), hanno superato il 65% di raccolta differenziata e il premio “Comuni Ricicloni” è andato, per il quarto anno consecutivo, a Ponte delle Alpi, in provincia di Bolzano, con una percentuale di raccolta differenziata pari all’ 85,00% e un conseguente risparmio, pro capite (Ponte nelle Alpi conta 8.485 abitanti), di 121,3 kg di Co2. Nei primi 50 Comuni Ricicloni , ce n’è uno solo nel Lazio, al 45esimo posto, ed è Oriolo Romano (3,842 abitanti), con una percentuale del 80,35, %. Il secondo comune del Lazio si trova al 168esimo posto, ed è Castelnuovo di Porto con una percentuale del 79,71 %. Insomma, Cisterna di Latina deve fare ancora uno sforzo…

Il servizio “porta a porta” è esteso nelle zone esterna del centro storico, le zone interessate sono le seguenti: Doganella, Borgo Flora, Provinciale per Latina, Prato Cesarino, Castelverde/S.Ilario, Le Castella/17 Rubbie, zona di Via Nettuno (Colle Marcaccio, via dei Rangers, via Reynolds).

I contenitori dei rifiuti vanno depositati all’esterno nell’adiacenza della porta di ingresso o a bordo strada in corrispondenza dell’abitazione o all’accesso dell’eventuale strada privata che conduce alla stessa solo nelle date indicate, per ogni tipologia di rifiuti. I contenitori, dopo lo svuotamento da parte degli operatori, debbono essere ritirati in casa o in spazi di proprietà dell’utente. Infine è bene ricordare che i contenitori hanno un valore patrimoniale non indifferente e appartengono alle risorse della comunità, cioè a tutti, per cui è compito di chi li ha in dotazione per la raccolta differenziata porta a porta, farne buon uso, contrassegnarli con il nome della famiglia/utente, curarne la custodia, la manutenzione e una frequente pulizia.

Queste le modalità e le frequenze di raccolta

cont_marr

Organiconel contenitore marrone 

Pane, pasta, riso, fondi di caffè, bustine di tè, camomilla e tisane,carne, pesce, ossa, lische, frutta e verdure, noccioli e semi, uova e gusci, formaggi e croste, tappi di sughero, fazzoletti e tovaglioli di carta purché non stampati, piante da vaso, foglie e fiori recisi, erba, ceneri spente di caminetti. Le potature da giardino non possono essere raccolte nel contenitore dei rifiuti organici. Il deposito del materiale va effettuato entro le 6.00 del mattino!

Frequenza di raccolta: tre volte alla settimana. Lunedì, giovedì, sabato.

IMG_4120rev

Multimateriale: nel contenitore blu

  • Bottiglie, vasetti, contenitori e bicchieri in vetro
  • Bottiglie, flaconi, vasetti, buste, pellicole in plastica
  • Lattine in alluminio e in acciaio
  • Tappi e coperchi metallici
  • Carta stagnola (in alluminio) e vaschette in alluminio
  • Tubetti metallici vuoti

Frequenza di raccolta: quindicinale

cont-verde

Indifferenziato: nel contenitore verde

  • Contenitori per latte e bevande in cartone plastificato (tipo tetrapak)
  • Piatti, bicchieri e posate in plastica
  • Carta oleata o plastificata
  • Pannolini e assorbenti
  • Lampadine (non tubi fluorescenti), penne, pennarelli
  • Sacchi per aspirapolvere e casalinghi in plastica
  • Giocattoli e soprammobili
  • Compact disk, musicassette, videocassette e custodie
  • Oggetti e tubi di gomma
  • Cosmetici e spugne sintetiche
  • Siringhe richiuse con il tappo e sacche per dialisi
  • Rasoi e spazzolini in plastica

 Frequenza di raccolta: due volte alla settimana. Martedì e venerdì

sacchettogiallocarta

Carta e cartone: in appositi sacchi o, nel caso dei cartoni, schiacciati e legati

  • Giornali, riviste
  • Fogli, buste, biglietti
  • Pacchetti e scatole per alimenti
  • Confezioni di merendine
  • Contenitori vari per dentifrici ecc.
  • Tubi interni di scottex

 Frequenza di raccolta: quindicinale