0
I dipendenti aderiscono allo sciopero nazionale del 15 giugno

Anche i dipendenti della società in liquidazione Cisterna Ambiente aderiscono allo sciopero nazionale del prossimo 15 giugno che si ripropone dopo la scorsa manifestazione sindacale dello scorso 30 maggio. L’argomento è sempre lo stesso, il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, non essendo le parti arrivate ad un accordo soddisfacente nell’incontro di domenica 12 giugno 2016. La protesta riguarda le aziende pubbliche e private dell’igiene ambientale indetto dalle sigle sindacali Cgil, Fit Cisl Reti, Uil trasporti r Fidael. A causa della partecipazione dei lavoratori al corteo che si terrà a Roma, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti della città di Cisterna non garantisce per il giorno 15 giugno il regolare svolgimento del servizio. Saranno comunque garantiti i servizi principali dello svuotamento dei cassonetti stradali e la raccolta domiciliare degli edifici pubblici quali scuole, caserme e stazioni.